Hyundai IONIQ Hybrid – 1 anno dopo ..

Report personale a quasi un anno di utilizzo e circa 11.000 Km percorsi (non molti, come previsto), prossimo il primo tagliando:

Ioniq_Hybrid

– premetto che tralascio al pubblico la pessima esperienza che ho avuto con il concessionario Hyundai presso il quale ho acquistato la IONIQ, che mi è stata consegnata danneggiata con il paraurti anteriore rotto .. i concessionari non sono tutti così (per fortuna);

– la mia IONIQ in questo anno trascorso si è dimostrata abbastanza fedele ed affidabile, esente dai noti problemi di batteria ausiliaria a terra, errori centralina, auto ferma, necessità di intervento carro attrezzi .. segnalo solo qualche difficoltà di avvio del motore causa benzina poco pulita e/o freddo intenso;

– nell’utilizzo quotidiano trovo l’auto molto confortevole e rilassante, mi mette nelle condizioni ideali per gestire il traffico e la frenesia della strada da un punto di vista quasi “distaccato”, complice anche l’effetto placebo dato dalla quantità di servizi di assistenza alla guida presenti nella versione Style;

– la IONIQ mi ha stupito in modalità “SPORT”, non avrei mai pensato che una Hybrid potesse tirare fuori all’occorrenza un caratterino “tutto pepe”, dimostrandosi addirittura divertente da guidare .. parlare di prestazioni mi sembra eccessivo, vista la natura dell’auto, ma i suoi 140 cavalli (quando serve) si fanno sentire senza grosse preghiere;

– a riguardo dei consumi, in modalità “ECO”, non mi posso certo lamentare, la mia vecchia Ford Focus 1.6 benzina (a confronto) era letteralmente una sanguisuga, ed anche se la IONIQ Hybrid ha una marcata differenza tra le medie dei consumi nei mesi estivi (23/24 km/l) e le medie dei mesi invernali (19/20 km/l), mi ritengo pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti, rapportati al mio utilizzo non sempre attento e rivolto al massimo risparmio;

– per quanto concerne materiali e finiture, devo essere sincero, mi aspettavo qualcosa in più, o meglio, qualcosa di più ricercato ed attento alle esigenze del mercato Europeo, ma capisco che il progetto IONIQ è un progetto mondiale, che bada più al sodo che al superfluo e con ciò (ad un anno di distanza) giustifico le scelte fatte dai progettisti, che hanno preferito materiali più leggeri ed economici, ma delicati;

– esteticamente l’auto non mi ha mai stupito, ma mi è piaciuta sin da subito, è un discorso molto soggettivo a al quale io do peso, l’auto mi deve anche piacere, la sua linea non mi stanca e trovo sia un giusto compromesso tra cx, sportività, efficienza e modernità .. non digerisco solamente il disegno della calandra anteriore con il radar nascosto “malamente” dietro al logo (placca rettangolare);

– a livello di tagliandi rimpiango (e molto) l’assenza di una campagna interventi programmata a prezzo fisso e chiaro, basta informarsi un po per scoprire delle differenze di costo abissali tra un’officina e l’altra, non giustificabili, che costringono il cliente a richiedere più preventivi di intervento (se ed ove possibile) per evitare inutili esborsi di denaro .. in fase di acquisto mi ero informato a riguardo e mi era stato detto (a voce, dal mio venditore) che i tagliandi erano “intorno alle 200 Euro”, salvo poi scoprire una realtà ben diversa ed un diverso trattamento tra un cliente e l’altro dalla stessa officina (per effettuare il medesimo intervento), no buono;

– in fase di acquisto la garanzia di 5 anni sull’auto e di 8 anni sulle batterie hanno contribuito non poco nella scelta della IONIQ, ma non mi sarei mai aspettato di leggere (per mia fortuna da altri clienti) una insufficiente e piuttosto diffusa preparazione delle officine, a riguardo proprio del progetto IONIQ .. casi di guasti irrisolti o per i quali si procede a tentativi, con grosse perdite di tempo gravanti sul cliente, sono troppo presenti;

Concludo il report ponendomi una semplice domanda: la ricomprerei? Mi rispondo con un secco: “ancora presto per dirlo” ..
Gli anni mi aiuteranno a capirlo e la mia IONIQ dovrà farsi volere un gran bene.
In “intimità” e simpaticamente gli dico: “sei una gran bella auto, peccato che sei una Hyundai” .. e lei mi sorride sorniona!
Oggi di certo, prima di acquistarla, prenderei maggiormente in considerazione altre auto, perchè penso sinceramente che più che la bontà di un prodotto, quello che rende soddisfatto un cliente sia l’assistenza e di post vendita, d’altra parte, che significato avrebbe avere “5 anni di garanzia” su un’auto se poi assistenza e post vendita non si dimostrano all’altezza del prodotto?

Al prossimo aggiornamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *