Borse laterali e bauletto – Yamaha MT-09 Tracer

Capo_NordArriva con un pò di ritardo, mi scuso, l’articolo dedicato ad uno degli argomenti più “caldi” di sempre, quello della scelta del trittico da viaggio (borse laterali e bauletto) che ci dovrà accompagnare nelle nostre gite fuori porta.

Argomento caldo perchè, spesso e volentieri, “estetica e funzionalità” non vanno troppo d’accordo e perchè quelli che ci possono sembrare accessori molto belli esteticamente, possono poi rivelarsi poco pratici, ed al contrario accessori poco ricercati esteticamente, spesso si rilevano più utili nell’utilizzo concreto!

Di seguito elencherò i motivi che mi hanno portato a scegliere di continuare ad utilizzare il trittico di valigie già in mio possesso (utilizzato anche sulla “vecchia” moto), invece di acquistarne uno nuovo, più ricercato esteticamente ed “alla moda”.

Inizio subito con l’elencare i dati del Kit che ho installato sulla mia MT-09 Tracer:

  • Valigie laterali: Givi – mod. V35
  • Supporti valigie: Givi – mod. PLXR2122
  • Bauletto posteriore: Kappa – mod. Kappa49
  • Piastra bauletto: Givi – mod. M5
  • Supporto bauletto:  Givi – mod. SR2122

V35Sono tutti accessori tratti dal catalogo Givi, tranne il bauletto che proviene dal catalogo Kappa, bauletto scelto principalmente perchè tutto di colore nero, senza particolari inserti grigi che avrebbero stonato rispetto al resto dei componenti installati (parere personale).

K49NCome dicevo, questo trittico da viaggio proviene dalla mia precedente moto ed ho voluto dargli ancora fiducia perchè, pur non avendo l’estetica “adventure” che va molto di moda negli ultimi anni, si è sempre dimostrato molto pratico, comodo ed affidabile, sia durante il viaggio che una volta giunto a destinazione.

Trovo molto azzeccata la soluzione adottata da Givi per le V35 perchè – grazie ai supporti studiati ad hoc – una volta installate sulla Tracer rimangono in una posizione che non infastidiscel’aerodinamica della moto (creando “muri” aerodinamici tipici di valigie più squadrate), nè il passeggero seduto dietro (che ha spazio per gambe e piedi praticamente inalterato, come se la valigia non ci fosse). Comodissime poi le cinghie elastiche interne che consentono l’apertura delle valigie – quando ancora installate sulla moto – senza far cadere a terra il bagaglio. Una volta smontate le V35, queste possono essere comodamente trasportate come un classico bagaglio a mano, in quanto dotate di grosse maniglie posizionate alla metà esatta delle stesse, molto molto pratiche!

Trittico_Completo

Attacchi_Givi

Supporto_Bauletto

Parlando di ingombri ed impatto estetico segnalo che: con tutto il Kit installato,  quindi “supporti + valigie”, l’ingombro massimo in larghezza è pari a circa 93/94 cm, mentre l’impatto estetico, quando il Kit non è installato, grazie ai supporti totalmente removibili è praticamente nullo, estetica originale della Tracer inalterata.

Ingombro_Laterale

Posteriore_Trittico

Discorso un pò diverso per il bauletto, che spesso – per come è utilizzato da me e dalla mia dolce metà durante le trasferte – viene lasciato installato sulla moto, senza necessità di essere spostato. Il Kappa49 gode di una buona capacità di carico, pari a circa 49 litri, ed è in grado di contenere un casco molulare (Nolan n91) ed un casco integrale (Nolan n86) senza grossi sacrifici. In genere però, nel bauletto rimangono gli accessori dedicati alla manutenzione della moto, un kit di attrezzi dedicato e qualche ricambio sempre utile (ma di questo parleremo in un altro articolo).

Caratteristica che reputo fondamentale e che ho avuto modo ampiamente di testare personalmente: l’assoluta impermeabilità sia di bauletto che di valigie laterali. Grosso plauso a Givi e Kappa per le soluzioni adottate in merito, segno di esperienza e ricerca qualitativa nel prodotto!

Economicamente parlando, ho avuto la “fortuna” (che si è poi rivelata tale) di avere già a disposizione sia il bauletto che le valigie – come anticipato sopra – quindi la spesa che ho dovuto affrontare ha riguardato solamente i nuovi supporti studiati da Givi per la MT-09 Tracer. Non nego che – inizialmente – anche io mi sono fatto attrarre dalle nuove proposte di trittici da viaggio in stile “adventure” messi sul mercato da diversi produttori, Givi in testa con il nuovo Kit “TREKKER DOLOMITI” .. ma l’attesa e la ricerca hanno dato i loro frutti, perchè le recensioni “non molto soddisfatte” di questi ed altri prodotti da parte di moto-viaggiatori più esperti del sottoscritto, mi hanno fatto preferire il Kit “old school” già in mio possesso.

Colgo l’occasione per linkarvi anche il video di presentazione della mia Tracer – che ho fatto tempo fa – nel quale elenco ed analizzo anche i prodotti oggetto di questo articolo:

Di seguito vi lascio alcune foto dell’unboxing del Kit di montaggio dei supporti Givi, spero vi possa servire per capire se questi prodotti fanno al caso vostro o meno ..

Kit_attacchi_borse1

Kit_attacchi_borse2

Kit_attacchi_bauletto1

.. concludo segnalandovi che in commercio ci sono delle validissime alternative al Kit da me recensito, alternative anche di maggior pregio, sia a livello di finiture che a livello di contenuti, l’importante è che procediate con acquisti consapevoli, informati e mirati a soddisfare quelle che sono le vostre reali esigenze .. un saluto e come sempre: buona strada a tutti 😉

12 thoughts on “Borse laterali e bauletto – Yamaha MT-09 Tracer

  1. Ottorino

    Ciao, sarò a breve, spero, il fortunato possessore di una TRACER 900 total black. Oggi al momento Dell’acquisto il venditore mi ha sconsigliato il supporto e la piastra Givi dicendo che in officina ci sono stati episodi di clienti rientrati con il supporto rotto e relativo interessamento del codino che, vista la natura commerciale del prodotto montato, la casa giapponese non passa in garanzia. Ho frenato l’entusiasmo e attendo qualche info al riguardo. Se qualcuno può consigliarmi o tranquillizzarmi ve ne sarei grato.
    Buon primo maggio a tutti.

    1. LeleBRT Post author

      Ciao Ottorino! Sarò sincero, che io sappia (leggendo anche i Forum) non vi sono report di rotture piastre/supporti bauletto, nè di marca Givi, nè di altre.
      Il supporto Givi in particolare è molto robusto e costruito con materiali che reggono “ben oltre” i limiti di carico prescritti (per scrupolo) dalla stessa Givi.
      Se ne hai occasione, guarda tu stesso (dal vivo) il sistema di fissaggio ed i materiali impiegati per avere un riscontro oggettivi prima dell’eventuale acquisto.
      Non vorrei che il discorso fatto dal concessionario fosse mirato a proporti l’acquisto del portapacchi originale Yamaha, che è comunque una valida alternativa.
      Buona strada, Lele.

      1. Ottorino

        Ciao e grazie. Ieri ho ritirato la mia tracer nera. Alla consegna ho chiesto nuovamente e il ragazzo che mi ha spiegato tutto sulla moto mi ha detto che non sono i supporti givi a cedere bensì il telaietto posteriore in alluminio, quello per intenderci che si vede alzando la sella del passeggero e che da fuori è coperto dal fanale.

    2. Luca

      Segnalo lo stesso danno descritto da Ottorino: staffa di supporto fanale posteriore Tracer 900 rotta su entrambe gli attacchi al telaio; monto bauletto Givi V47. Mi sembra inammissibile che componenti di questa qualità e dal prezzo comunque non basso si rompano in questa maniera, con il rischio anche di mettere a repentaglio la sicurezza del mezzo. Saluti e complimenti x il blog

  2. Paolo

    Ciao LEle, sono Paolo,volevo chiederti un consiglio x quanto riguarda il deflettore.
    Ho acquistato sabato scorso la Trace e mi sono trovato un attimo in difficoltà con le varie turbolenze derivate mi dal cupolino. Ho visto che tu ne monti uno della Givi.
    Come ti trovi e visto la tua esperienza è meglio prenderlo fume oppure trasparente?
    Grazie mille e buon giro in moto se oggi vai
    Paolo

    1. LeleBRT Post author

      Ciao Paolo, anche io accuso qualche turbolenza di troppo con il cupolino originale, ma con il deflettore ho risolto gran parte dei problemi.
      Il deflettore lo tengo montato in inverno e quando devo fare tanti km, ti segnalo che fa “ballare” un po’ il cupolino originale, ma nulla di pericoloso.
      L’ho preso trasparente come quello di serie, ma va a gusti! Buona strada .. Lele.

  3. Paolo

    Ciao Lele,finalmente oggi dopo una settimana sono riuscito a provare il cupolino e provare la Tracer su una delle strade secondo me a lui più adatte…ovvero la parendo da Milano x andare a Chiavari facendo i colli Piacentini e quindi la Val Trebbia… Devo dire che il cupolino ha migliorato di molto la problematica che ti avevo segnalato e ti ringrazio ancora x consiglio… Per quanto riguarda invece la Tracer sono rimasto impressionato dalla facilità di guida e dall erogazione del tricilindri che mostra una potenza incredibile nonostante non lo ho sfruttato a pieno in quanto è ancora in rodaggio…se permetti un appuntamento,che magari lo hai notato anche tu,le continue e talvolta vibrazioni agli specchiettisui 120kmorari e sui paramani che di conseguenza arrivano a far venire un piccolo formicosi alle mani…utilizzando i tre tipi di mappatura… le vibrazioni si sentono anche sulle pedivelle alla velocità di 140 circa…
    Mi sembravano quelle che percepiva sul mio primo Tdm 850 a carburatori!
    Però la Tracer è molto più facile e meno scorbutico da guidare sopratutto sui tornanti di montagna e in da metà curva in uscita quando dai gas sembra quasi un super motore da come scodinzola

    1. LeleBRT Post author

      Ciao Paolo! Bene x il cupolino! Per il resto: confermo la “sensibilità” della Tracer alle vibrazioni, alcuni biker (me compreso) non accusano il problema, altri invece hanno fastidi .. io ho montato le pedane “MT-Adventure” che hanno un profilo in gomma proprio per annullare fastidiose vibrazioni, mentre al manubrio non ho particolari fastidi (per ora).

  4. Roberto

    Ciao Lele, approfito della tua conoscenza della Tracer.
    Vorrei prendermi una Tracer nuova, oltre alle perplessità date dalle scelte cromatiche (cerchioni compresi, ci dev’esssere un daltonico come designer) il dubbio è se acquistare la Gt quindi con borse (piccole) o la versione base sulla quale montare poi borse aftermarket.
    Ma viste appunto le dimensioni delle borse sulla Gt e l’eventuale neessità quindi di maggior spazio, non mi è chiaro se è possibile montare un portapacchi, e quindi l’eventuale bauletto o se il portapacchi è legato al telaio delle borse aftermarket .
    Grazie

    1. LeleBRT Post author

      Ciao Roberto! Sulle “vecchie” (parolone) Tracer il bauletto e le borse laterali sono sempre stati indipendenti l’uno dall’altro, in tutti i kit in commercio (aftermarket compresi).
      Non so come sarà sul restyling 2018 della Tracer, ma immagino (spero) che aziende e casa madre tengano la stessa linea di pensiero!
      Concordo con te x gli abbinamenti cromatici, potevano fare di meglio .. per il resto, se fai molti Km e viaggi a medio-lunghi (magari in coppia), la GT é la scelta giusta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *